Come spiare un cellulare: tra app spia e Whatsapp

Come spiare un cellulare: tra app spia e Whatsapp

Quante volte avreste voluto sapere cosa stesse digitando la persona che vi stava di fronte?

Sia se si tratta di prendere informazioni sul vostro fidanzato su un amico o nel caso di un genitore che deve vigilare le attività del figlio o – ancora – di un manager che vuole controllare i propri dipendenti, si ha la necessità di sapere come spiare un cellulare.

Esistono delle applicazioni apposite che consentono di monitorare qualsiasi tipo di smartphone.

Queste app spia danno accesso a messaggi, foto e video, permettono di sapere quando e con chi si connette il soggetto da attenzionaree anche dove si trova: insomma, di conoscere ogni azione che esegue collegata all’utilizzo di WhatsApp o di altre funzioni e programmi installati sul terminale.

Di seguito gli argomenti di cui parleremo in questo articolo tratti dal sito www.Spycellitalia.com :

  1. MSpy
  2. Flexyspy
  3. Spyrix Monitor Personal
  4. WhatsApp Web
  5. Come difendersi dalle app spia

MSpy

MSpy è una delle applicazioni migliori che si trovano in circolazione, è la prediletta da molti perché decisamente potente e utile per osservare con discrezione le app sugli smartphone.

Consente di leggere i messaggi che arrivano al dispositivo che si vuole spiare, compresi quelli di WhatsApp, e di registrare tutte le chiamate effettuate e ricevute.

Ottima per i genitori che desiderano monitorare i figli, per i capi azienda che hanno la necessità di attenzionare qualche dipendente e, in generale, per monitorare qualsiasi altro dispositivo.

L’applicazione può essere scaricata su Android, IOS, computer con sistema operativo Windows e Mac. Viene molto apprezzata perché può essere tranquillamente utilizzata senza jailbreak negli IPhone.

Questo software può anche essere installato a distanza tramite ICloud. È disponibile in lingua italiana e può essere maneggiato da chiunque, anche dai meno esperti.

Flexyspy

Il software consente di osservare ogni azione stia compiendo il dispositivo su cui viene installato. Occorre scaricarlo sul telefono che si desidera monitorare e da quel momento, viene registrato qualsiasi movimento: messaggi, chiamate, la rubrica, la posizione, le email, le chat, Facebook, Skype e WhatsApp.

Spyrix Monitor Personale

Spyrix consente di effettuare lo spionaggio da remoto delle azioni compiute dagli utenti.

È un software più professionale e consente di monitorare anche la tastiera, l’attività sui social network, la navigazione online, Skype, Messenger e WhatsApp: come se si avesse tra le mani direttamente il telefono in questione. La lingua delle impostazioni è l’inglese, quindi il suo utilizzo potrebbe essere limitante per chi non ne ha dimestichezza.

WhatsApp Web

La funzione WhatsApp web è disponibile per tutti gli utenti dell’applicazione in forma gratuita. A differenza delle app spia descritte sopra non permette di compiere l’osservazione in modo segreto, ma è facile che la persona spiata si accorga che qualcuno sia collegato al proprio account.

Per utilizzare la versione Web dell’applicazione occorre utilizzare il codice Qr per collegare l’app su un altro cellulare. È necessario scaricare l’applicazione Whatsscan per Iphone o per Android; prendere il telefono che si desidera monitorare e recarsi nella sezione Impostazioni; cliccare su WhatsApp Web e scannerizzare il codice Qr dalla applicazione Whatsscan.

Dopo avere seguito il processo si avrà accesso a tutti i messaggi, foto e video scambiati su WhatsApp. Uno dei limiti sta nella possibilità di spiare fin quando il telefono è collegato a Internet.

Per scoprire se qualcuno sta osservando i vostri movimenti con WhatsApp Web basta:

  • Accedere alle impostazioni dell’applicazione
  • Vedere sotto la voce WhatsApp Web se compaiono connessioni attive; se nella lista appare qualche nome che non riconoscete, probabilmente vi è qualcuno che osserva le vostre azioni.

Inoltre, se chi sta utilizzando la suddetta funzione invia un messaggio fingendosi voi, questo apparirà sul vostro smartphone.

Come difendersi da queste applicazioni

Per evitare di essere spiati, la prima cosa da fare è quella di non lasciare il proprio cellulare incustodito: chiunque con un minimo di esperienza riesce a installare un’applicazione di spionaggio in meno di cinque minuti.

Spesso sono proprio le persone di cui ci si fida a volere osservare le vostre azioni. È, quindi, consigliabile mettere delle password per operare sul telefono e per sboccarlo.

Da quando sono state messe in circolazione questo genere di applicazioni spia moltissimi utenti ne fanno uso.

I manager che optano per l’utilizzo di questi software hanno l’interesse di controllare se i propri dipendenti si distraggano dal loro lavoro – giocando, mandando email personali, navigando su Internet – o se per caso diffondano informazioni segrete dell’azienda.

Così il capo ufficio può vedere tutto e gli impiegati vengono già dissuasi della presenza dei software.

In conclusione, qualsiasi motivo abbiate per utilizzare questo genere di applicazioni spia, prima di farlo, è necessario avere chiaro come funzionano e cosa succede sul dispositivo che si vuole monitorare.

Leggere sempre le linee guida e le recensioni online di altri utenti che le hanno provate in precedenza. Attenzioni alle truffe e a non essere scoperti!