Pareti mobili: caratteristiche, tipologie e funzionalità

Pareti mobili: caratteristiche, tipologie e funzionalità

Le pareti divisorie o mobili, sono degli elementi disposti in modo verticale, con lo scopo di riuscire a definire e suddividere lo spazio interno. La loro struttura si può distinguere in due tipologie a seconda dell’edificio in cui vengono installate infatti si hanno pareti mobili con funzione portante o no.

La loro realizzazione può avvenire con soluzioni differenti: legno, cartongesso, calcestruzzo, montante in metallo, laterizi e altro, mentre per ciò che interessa le finiture, possono essere scelte sia opache che trasparenti.

Un aspetto da tenere in considerazione è quello di considerare il punto dove verranno installate e in base a questo scegliere delle pareti interne che offrono delle precise prestazioni, principalmente isolamento acustico e termico.

Se, infatti, una parete mobile divide due diversi ambienti ciascuna con una propria funzione, deve essere progettata in maniera che vengono garantiti dei livelli ottimali di isolamento termico e acustico, soprattutto se una rischia dei due spazi rischia di non essere riscaldato.

Per maggiori informazioni invitiamo a consultare la pagina al seguente link di riferimento: www.paretimobilipiacenza.it.

Pareti mobili divisorie: flessibilità dello spazio

Una caratteristica che rende la scelta delle pareti mobili in continuo aumento è il grado di flessibilità che offrono.

Le necessità che di ogni soggetto che abita all’interno di un edificio possono con molta probabilità, cambiare nel corso del tempo e quindi può risultare fondamentale riuscire a riadattare l’ambiente interno senza rinunciare allo stile di un buon design e soprattutto senza dover ricorrere a nessuna opera muraria come accade con le pareti fisse.

Le pareti mobili permettono di guardare al futuro con un tocco in più di innovazione e stile ricercato, considerando che la versatilità di poter intervenire nella gestione degli spazi può rivelarsi un valore aggiunto.

Pareti mobili: tipologie

Merito della loro funzionalità, oltre che esteticamente di grande effetto, le pareti divisorie si differiscono tra diverse tipologie: divisorie mobili attrezzate, manovrabili e trasparenti.

Parete divisoria attrezzata

Una tipologia che include funzioni aggiuntive, molto diffuse quelle con alloggiati gli impianti, ad esempio quelle usate nei bagni che integrano gli impianti idrosanitari oppure quella con pannello di rivestimento, a volte anche con materiale isolante.
Altre ancora vengono integrate con componenti di arredo come armadi, letto a scomparso, armadio, ecc.

Possono essere facilmente realizzati sia in un’abitazione privata che in ufficio, con struttura in metallo o legno, con rivestimento che generalmente viene effettuato con delle apposite lastre in gesso.

Parete mobile manovrabile

Conosciute con il nome di pareti mobili o parete interne manovrabili, consentono di muovere in sicurezza gli elementi divisori con un livello di flessibilità istantanea.

Un modo davvero valido e funzionale per per ottenere un buon livello di personalizzazione e utilità di uno spazio grazie alla possibilità di poterle adattare a qualsiasi stile di ambiente, sia in quelli piccoli per ottenere un pò di privacy e una migliore organizzazione, sia in uno spazio molto ampio e quindi non facile da organizzare.

La tipologia di movimento definisce il modello di parete in scorrevole, a soffietto, a libro, basculante e pivotante ed avviene mediante binari a soffietto, cerniere, perni, sistemi di natura diversa, ed è consigliabile che il materiale scelto assicuri leggerezza ma al contempo sicurezza.

Pareti mobili divisorie trasparenti

Le pareti divisorie trasparenti sono installate per ottenere un buon livello di luminosità all’ambiente e continuazione visiva, il tutto montato a secco, con un meccanismo di montanti a sistema modulare, che consente di essere facilmente necessarie qualora se ne presenti la necessità.

Conclusioni

In conclusione è bene precisare che per ogni modello di parete divisoria è richiesto un sistema adeguato di inserimento, al fine di risultare resistente solido. Una volta scelta la soluzione che più risponde alle proprie esigenze o gusti si può personalizzare con colori e complementi ideale per lo stile della propria abitazione o attività lavorativa.