Come scegliere una lavatrice nel 2021

Come scegliere una lavatrice nel 2021

La scelta della lavatrice è più importante di quanto si possa pensare: infatti si tratta di un elettrodomestico che verrà molto usato, sia da un single, che da una coppia, che da una famiglia e che diverrà un alleato insostituibile.

Però è necessario dire che non esiste la miglior lavatrice in assoluto, in quanto occorre valutare tutta una serie di aspetti che variano in base a chi la andrà ad utilizzare e alle sue specifiche esigenze, ma anche in base a dove si deciderà di posizionarla e alle dimensioni di questo ambiente.
Da ultimo bisogna considerare anche i programmi e le funzioni della lavatrice, perché in commercio ce ne sono davvero tante e ogni modello può essere più o meno indicato per le varie necessità di chi l’acquista.

Vediamo dunque quali tipi di lavatrice esistano e le varie caratteristiche da ricercare in questo elettrodomestico, così da individuare il modello perfetto per le nostre esigenze.

Le dimensioni

Questo è il primo fattore da prendere in considerazione quando si decide di acquistare una lavatrice: infatti dovrà adattarsi all’ambiente preposto ad ospitarla.

Ad esempio, se si dispone di poco spazio, si può optare per una lavatrice slim, ma ovviamente questo modello non è indicata per una famiglia, in quanto non consente di lavare abbastanza bucato.
Parlando di dimensioni, sono tre gli aspetti di cui tenere conto, che sono:

portata: con questo termine indichiamo la quantità di bucato massima che si può inserire all’interno della nostra lavatrice; la portata va valutata in base al numero dei componenti della famiglia, poiché più si è, più roba da lavare si produce. Per una famiglia va bene una portata uguale o superiore agli 8 kg, mentre una coppia o un single possono accontentarsi di una portata di 4 o 5 kg;

tipo di carica: ce ne sono di due tipi, ovvero a carica frontale, che è il modello più classico, oppure a carica dall’alto; questo secondo modello è da preferire quando non si ha sufficiente spazio, perché lo sportello posizionato sulla sommità riduce di molto l’ingombro dell’elettrodomestico;

ingombro: questo aspetto è importante quando si considera l’ambiente in cui verrà posizionata la lavatrice. Come abbiamo detto in precedenza, per chi ha poco spazio sono perfette le lavatrici slim, che però hanno il difetto di non avere una grande portata, risultando non molto funzionali per una famiglia.

I programmi

Veniamo ora ad un altro elemento da considerare, ovvero quello relativo ai programmi: diciamo che di base, praticamente tutte le lavatrici sono dotate di programmi per il cotone, con temperature comprese tra i 20° e i 90°, un programma per i capi sintetici, uno delicato pensato per le fibre più sensibili e uno specifico per la lana.

Le lavatrici più elaborate, però, dispongono anche di altri programmi aggiuntivi: rapidi per capi non molto sporchi, a freddo per capi colorati e scuri e specifici per jeans, tende, piumini o per non stropicciare troppo gli indumenti, così da faticare meno a stirarli successivamente.

Ci sono anche lavatrici che dispongono di funzioni extra, che possono essere particolarmente utili: la funzione anti-pieghe, quella asciugatura (questa è presente nelle cosiddette lavasciuga), la possibilità di regolare la temperatura dell’acqua e la velocità della centrifuga, il rilevamento del carico (per minimizzare lo spreco d’acqua e di detersivo), il timer per programmare i lavaggi e la connessione WiFi, utile per collegare la lavatrice ad un’app dedicata.

Gli altri aspetti da considerare

Veniamo ora a tutti gli altri aspetti da considerare nella scelta della lavatrice migliore per noi.
Il consumo non è da sottovalutare, in quanto l’uso più o meno frequente della lavatrice può incidere sulla bolletta: gli elettrodomestici dalla classe A in su risultano essere i più indicati.

Anche la rumorosità è importante, specie se si vive in condominio e se si preferisce usarla nelle ore serali; le lavatrici più moderne sono comunque ammortizzate.
Passiamo alla manutenzione, che è fondamentale per garantire la durata nel tempo: le lavatrici più nuove hanno programmi apposta per la sua pulizia.

Consideriamo anche i materiali, che devono essere il più robusti possibile, e la marca, che garantisce di avere a che fare con un elettrodomestico affidabile; da ultimo pensiamo anche al prezzo, che va valutato in base a carico, funzioni e marca della lavatrice.

Quindi, come dicevamo all’inizio, non esiste la lavatrice migliore di tutte: c’è la migliore per noi, in base a tutti i fattori di cui abbiamo parlato.
In commercio ne esistono davvero tante, come si potrà notare dando un’occhiata al sito www.migliorlavatrice.it, in cui vengono presentate le migliori per ogni categoria e che può tornare utile per scegliere la lavatrice più adatta.