Cos’è e come chiedere un planimetrico

Cos’è e come chiedere un planimetrico

Spesso e volentieri si sente parlare, a seconda dei vari contesti, della planimetria catastale. Questo particolare documento è utile per una serie di procedure fondamentali, come ad esempio la dichiarazione dei redditi e la relativa formulazione del modello ISEE.
Tuttavia, non sempre è chiaro cosa sia effettivamente una planimetria catastale, ritrovandosi così in uno stato confusionale non indifferente.
Affinché ciò non avvenga, dunque, è di importanza fondamentale cercare di capire cosa sia la planimetria catastale e perché il suo ruolo sia così importante nell’ambito della burocrazia di tutti i giorni.
E’ bene quindi analizzare la questione a fondo, cercando di non tralasciare nessun dettaglio che potrebbe essere utile a comprendere completamente la situazione.

Planimetria catastale: cos’é nello specifico

Da un punto di vista meramente generale, la planimetria catastale è un documento che si può richiedere al catasto di competenza territoriale, all’interno del quale sono racchiuse una serie di informazioni importanti sulla vita dell’immobile o del terreno in oggetto.
Attraverso il catasto è possibile identificare in maniera univoca tutte le costruzioni presenti sul territorio italiano: consiste, nello specifico, in una rappresentazione grafica fatta su scala 1:200, dove sono raccolte una serie di informazioni utili.
I dati che possiamo trovare su una planimetria catastale, dopo aver effettuato un’apposita visura, sono ad esempio:

  • i dati metrici relativi alle superfici, all’altezza e all’ampiezza delle stanze;
  • l’ubicazione dell’immobile all’interno del territorio (fattore di fondamentale importanza per il pagamento di tasse e tributi);
  • il piano della casa con le relative proprietà confinanti;
  • la destinazione d’uso (ossia qual è l’utilizzo dell’immobile);
  • eventuali identificativi catastali che serviranno per velocizzare le procedure di ricerca dell’immobile in oggetto.

E’ importante sottolineare che la planimetria catastale non sempre è la stessa nel tempo: può capitare, infatti, che a seguito di lavori di ristrutturazione, abbattimento di pareti o diversa disposizione delle stanze, questa debba essere aggiornata affinché riporti sempre la situazione reale in cui si trova l’immobile.

Come richiedere la planimetria catastale

A seconda delle proprie specifiche esigenze, può rivelarsi talvolta indispensabile entrare in possesso della planimetria catastale.
Per richiedere un elaborato planimetrico online di un determinato immobile ci sono varie strade da seguire: la prima è quella di chiederla direttamente all’ufficio del catasto di competenza territoriale (la suddivisione delle rispettive competenze è adeguatamente riportata su internet); la richiesta può essere fatta dal proprietario dell’immobile, da un suo delegato o da un rappresentante legale.
Tuttavia, è comunque importante sottolineare che la richiesta di questo particolare documento può essere fatto, allo stato attuale, anche attraverso la rete.
Se una volta, infatti, era necessario recarsi di persona negli uffici preposti per ottenere questo documento, al giorno d’oggi grazie ad internet è possibile ottenere questo atto-che ha la stessa valenza di quello rilasciato da un ente della Pubblica Amministrazione- senza però muoversi da casa propria.

Come richiedere la planimetria catastale online

Richiedere la planimetria catastale online è un’operazione semplice e pressoché immediata: la prima cosa da fare è rivolgersi ad un sito web che tratti questo genere di operazioni; una volta trovato quello che più fa al caso proprio, non resta che procedere con la registrazione inserendo tutti i propri dati, scegliere il tipo di documento di cui si desidera avere le informazioni e poi effettuare il pagamento.
Per quanto concerne il pagamento, è doveroso sottolineare che questo dipende sostanzialmente da vari fattori; in ogni caso il sito provvederà ad avvisare preventivamente il cliente della cifra da spendere.
Una volta effettuato il pagamento non resta che attendere che il documento venga erogato dal sito web: in genere il tempo di attesa è stimato tra i 30 minuti e qualche ora.
Quando sarà pronto, il sito provvederà a mandare il documento all’indirizzo email fornito in fase di registrazione, concludendo così la procedura.