La fusione dell’alluminio

La fusione dell’alluminio

Questo articolo si propone di descrivere in che modo alcune fonderie praticano da anni la fusione dell’alluminio in conchiglia, garantendo ai propri clienti prodotti di alta qualità e risultati ottimali, dal prezzo contenuto a fronte di un eccellente risultato. Verranno illustrate le proprietà vantaggiose di questa lavorazione, ma anche i suoi limiti, al fine di offrirvi una visione esaustiva di questo genere di produzione. La scelta del fornitore dovrà essere ponderata, al fine di garantire un prodotto in grado di soddisfare a pieno le necessità del cliente.

Che cos’è la fusione dell’alluminio in conchiglia?

Una tecnica particolarmente ricercata tra le aziende metallurgiche nazionali ed estere è la fusione dell’alluminio in conchiglia, una lavorazione avanzata che utilizza due stampi in acciaio, che se uniti vanno a produrre la forma desiderata dal cliente. Il metallo fuso viene versato all’interno di questi due stampi uniti, andando a creare appunto la conchiglia, e dando forma al pezzo desiderato. I due stampi vengono poi pressati da due rispettive conchigliatrici. Una volta raffreddato il metallo, la conchiglia viene aperta e il pezzo estratto, per terminare il processo attraverso la finitura, che prevede operazioni di sbavatura, taglio delle materozze, garantendo, se desiderate, anche un servizio di lucidatura e foratura.

Inoltre, per gli stampi a conchiglia, si realizzano fusioni per gravità, in cui l’alluminio viene fuso a circa 680 gradi e colato grazie al suo stesso peso all’interno dello stampo. L’alluminio è un materiale molto versatile, in grado di essere impiegato in diversi settori grazie alla sua versatilità, alla resistenza alla corrosione e alla sua facile lavorabilità. In particolare, la sua leggerezza lo rende idoneo nel settore nautico, ma anche come componente delle grandi e piccole macchine industriali. Allo stesso modo, è impiegato nelle industrie automobilistiche e motociclistiche, nelle industrie alimentari, nel settore ferroviario, nel settore sanitario, nell’industria elettromeccanica e di arredamento.

Pro e contro del processo di fusione

Questo tipo di lavorazione permette al cliente di ottenere una buona finitura del prodotto e fa sì che il materiale non si ritiri nel corso dei processi di fusione e raffreddamento. È inoltre constatato che il pezzo ottenuto vanti delle ottime caratteristiche per quel che riguarda la resistenza e la compattezza, che garantisce al pezzo un alto grado di durabilità.

Inoltre la fusione dell’alluminio in conchiglia mantiene il peso del pezzo, permettendogli di non aumentare eccessivamente e mantenere una discreta leggerezza. La filosofia di questo tipo di lavorazione si basa sull’idea dello scarto minimo: infatti tutti gli scarti derivanti dalla lavorazione possono venire poi rifusi e riutilizzati nel processo successivo, per andare a creare altri pezzi.
Questo insieme di vantaggi permette di abbattere i costi e garantire ai clienti un servizio di alta qualità ad un prezzo contenuto ed accessibile. È infatti un’opportunità poter sfruttare un simile servizio, senza dover affrontare dei costi importanti.

Tuttavia, la fusione in conchiglia non ha solo lati positivi, seppure questi ultimi siano eccellenti.
Il primo tasto dolente sta nel limite di spessore che il pezzo finito può avere: non può infatti superare i 4 mm. Di difficile realizzazione sono anche i fori di diametro ristretto, poiché in questi casi non può essere garantita un’elevata precisione. Questi possono però essere effettuati in un secondo momento. In pratica, la forma del pezzo non deve essere troppo complessa e dettagliata. Più il disegno del componente richiesto è semplice, migliore sarà la realizzazione.

A chi rivolgersi?

Ovviamente, per poter usufruire di questo tipo di servizio è necessario affidarsi a fonderie che vantano una grande storia lavorativa e molta esperienza nel campo della fusione. Tra le diverse aziende che offrono questo tipo di lavorazione, particolarmente di spicco è la Fonderia Gaibotti, fondata nel 1929, che offre la fusione dell’alluminio a conchiglia garantendo qualità e professionalità ai propri clienti, proprietà fondamentali in questo genere di settore, basato sulla stima e sull’affidabilità reciproca.