Sifone a bottiglia o sifone a U: quali sono le differenze

Sifone a bottiglia o sifone a U: quali sono le differenze

Il fai-da-te è un’attività molto amata dagli italiani, soprattutto quando aiuta a risparmiare e, perché no, a riempire il tempo libero. Una delle operazioni che si possono effettuare a casa, anche durante una ristrutturazione, consiste nella sostituzione del sifone del lavabo del bagno o del lavandino di cucina. Non si tratta di un’operazione difficile, ma è comunque un compito che richiede attenzione e l’utilizzo del prodotto giusto. Pertanto, prima di mettersi all’opera è fondamentale scegliere il sifone giusto. I più utilizzati sono il sifone a U e quello a bottiglia. Cosa è necessario sapere prima di procedere all’acquisto e all’installazione?

Cos’è esattamente un sifone e a cosa serve

Il sifone si presenta come un elemento idraulico che permette di portare l’acqua di scarico dal sanitario (o dal lavandino di cucina) verso le tubazioni dell’impianto idraulico situate nelle pareti. Perciò, è costituito da più tubi collegati tra loro. Questi possono avere forme diverse e, in ogni eventualità, sono studiati non solo per trasportare l’acqua, ma anche per trattenerne un po’. La quantità trattenuta permette infatti di creare quello che viene definito “tappo idraulico“, ovvero un ostacolo capace di bloccare il passaggio dei cattivi odori.

Le differenti tipologie di sifoni

Esistono sifoni di varie tipologie e un’ampia gamma di sifoname per bagno e cucina, proprio come è possibile notare all’interno del sito del brand Styletech. Pertanto, in base alle proprie necessità è possibile scegliere tra diverse soluzioni, alcuni anche disponibili nelle varianti salva-spazio. I prodotti presenti sul mercato si distinguono tra loro in particolare per la forma, per il tipo di attacco e per il materiale costruttivo. Alcuni sono dotati di pozzetto di ispezione, mentre altri non lo hanno. Ogni sifone per bagno e cucina è provvisto di una zona di ristagno del fluido, che può essere costituita da un serbatoio o un’ansa.

Il confronto tra il sifone a bottiglia e quello a U

Il sifone a bottiglia e quello a U sono i più utilizzati, soprattutto per i lavabi del bagno e per i lavandini in cucina. Il primo vanta una forma squadrata ed è composto da due tubi, uno verticale (per lo scarico dell’acqua dal lavabo) e uno orizzontale che va all’interno della parete. Questi due tubi sono collegati da una sorta di contenitore, la cui forma ricorda proprio una bottiglia. Il sifone a U, invece, presenta una forma più sinuosa, per l’appunto a forma di U.

In ogni eventualità, l’acqua scende dal lavabo e percorre il tubo verso il basso e poi risale o prosegue per continuare il suo percorso verso l’interno della parete. Anche se stiamo parlando di articoli idraulici differenti, entrambe le tipologie di sifone risultano molto funzionali. Come anticipato, sono studiati per fare in modo che resti sempre un po’ d’acqua nell’ansa della U e nella parte in fondo alla bottiglia. Quest’acqua rappresenta una sorta di “tappo” o comunque un ostacolo utile per evitare il passaggio dei cattivi odori.

Come scegliere il sifone ideale

Per selezionare l’elemento idraulico più adatto, la soluzione migliore è considerare il pezzo da sostituire: di che tipo di sifone si tratta? Se nel bagno o nella cucina è presente un sifone a U, si potrà comprare un altro prodotto dello stesso tipo. Se, invece, è stato installato un elemento diverso, si potrà comunque prediligerne uno della medesima tipologia. Questa è la soluzione più semplice, la quale consentirà di evitare non poche problematiche e difficoltà durante l’installazione.

Naturalmente, sarà opportuno controllare misure e attacchi e, qualora fosse necessario, richiedere il supporto del venditore. Quest’ultimo potrà proporre una lista delle migliori soluzioni e indirizzare verso la scelta più ottimale. In ogni eventualità sarà doveroso selezionare un prodotto idraulico affidabile, efficiente, qualitativo e resistente, nonché prediligere i sifoni più pratici da installare. Optando per un valido sifone, si potrà contare anche su uno scarico molto più performante e funzionale che durerà nel tempo.