Arredamento e pareti mobili, tra design ed organizzazione dello spazio

Arredamento e pareti mobili, tra design ed organizzazione dello spazio

Il concetto di arredamento, per quanto possa sembrare semplice da definire, presenta, invece, diverse accezioni. Per arredamento, in genere, si intende la progettazione e la sistemazione della mobilia e di altre installazioni in uno spazio, il quale può essere adibito ad uso abitativo, produttivo, commerciale oppure ad altro. Il fatto che uno spazio, e di conseguenza un arredamento, possa avere molteplici utilizzi presuppone che l’organizzazione, la disposizione, le dimensioni ed anche i materiali costitutivi che caratterizzano le diverse installazioni debbano essere funzionali rispetto all’attività cui quello spazio è destinato.

GLI ASPETTI DELL’ARREDAMENTO

Mobili e pareti, tra l’altro, contribuiscono a definire lo spazio in cui sono inserite e questa definizione avviene per mezzo delle loro dimensioni, delle loro funzionalità, della loro disposizione, dei loro colori e delle caratteristiche delle loro superfici. Da ciò si evince che l’opera di arredamento presenta diverse sfaccettature e necessita della cura di tanti e piccoli dettagli.

Attraverso l’arredamento, in sintesi, si perseguono due categorie di obiettivi: da un lato imprimere un certo tipo di design ad un determinato spazio rendendolo elegante, rilassante, accogliente e piacevole (anche se ciò può variare in base alle destinazioni d’uso) e, dall’altro, attribuire allo stesso una spiccata utilità pratica.

LE PARETI MOBILI

Un elemento di design che si sta sviluppando notevolmente negli ultimi anni sono le pareti mobili, soprattutto quelle per ufficio. Mediante queste speciali pareti, infatti, è possibile creare spazi che, seppure di dimensioni ridotte, risultano essere perfettamente funzionali.

Tali pareti permettono di eliminare ogni possibile fastidio acustico, garantiscono la privacy di ogni impiegato, riducendone il rischio di distrazione e favorendone una migliore efficienza sul lavoro.
L’ampia scelta di materiali per la produzione di queste pareti, come il vetro e la plastica, contribuisce ad imprimere un’impronta personale all’ufficio, rendendolo unico ed elegante.


LA SCELTA DI PARETI MOBILI

Il sito www.paretimobilirho.it offre la disponibilità di diverse categorie di pareti, tra le più funzionali ed innovative presenti sul mercato. Per chi avesse scarsa conoscenza dell’argomento, tale sito svolge anche una funzione informativa, spiegando le caratteristiche e i possibili usi delle diverse pareti.

Innanzitutto è possibile suddividere le pareti in questione in sei principali categorie:

  • pareti mobili vetrate;
  • pareti mobili direzionali;
  • pareti mobili operative;
  • pareti mobili attrezzate
  • pareti mobili manovrabili;
  • pareti mobili per cleanroom.


Le pareti mobili in vetro rappresentano la scelta migliore per gli uffici direzionali e di alta rappresentanza, dove l’immagine gioca un ruolo fondamentale. Questo tipo di pareti combina un forte impatto estetico con un profilo tecnico di luminosità e isolamento acustico. Le pareti mobili direzionali rappresentano l’evoluzione in senso estetico delle comuni pareti mobili e sono anch’esse utilizzate per uffici dirigenziali. Presentano, tuttavia, una più marcata attenzione per il design ed i materiali.

Le pareti mobili operative sono la tipologia di pareti mobili più diffusa, usata per creare ambienti lavorativi anche piuttosto ampi. Eventuali riconfigurazioni dello spazio, ovviamente, non richiedono opere murarie. Le pareti mobili attrezzate sono un particolare tipo di pareti divisorie che permettono un più efficiente uso dello spazio, in quanto caratterizzate dalla presenza di elementi di arredo integrati nei pannelli, come armadi, contenitori e cassettiere.

Le pareti mobili manovrabili rendono ancora più semplice l’opera di trasformazione degli ambienti poiché, per essere spostate, non richiedono l’intervento di un esperto. Questo le rende particolarmente adatte per spazi destinati a continue e rapide riconfigurazioni. Le pareti mobili cleanroom permettono di creare una cosìdetta struttura a camera bianca, perfettamente isolata, in modo che ne possano essere regolate facilmente temperatura ed umidità.


IL VALORE AGGIUNTO DELLE PARETI MOBILI

L’utilizzo di pareti mobili, nel contesto attuale di rapidi cambiamenti a molteplici livelli, può rappresentare una scelta in grado di garantire una certa elasticità organizzativa e produttiva per le aziende, da considerarsi un fattore critico di successo. Il valore delle pareti mobili si può apprezzare anche per quanto riguarda l’ambito privato, dove l’organizzazione e la riconfigurazione dello spazio, anche a seguito dello sviluppo dello smart working, è sempre più importante.