Caduta del capelli? Ecco come contrastarla

Caduta del capelli? Ecco come contrastarla

Croce e delizia di ognuno di noi, i capelli sono una delle parti del corpo più belle, ma delicate che possediamo.

Risentono di qualsiasi cambiamento, se siamo stressati e se la nostra alimentazione ha subito modifiche, sono particolarmente fragili durante alcune parti dell’anno e si indeboliscono se adottiamo abitudini sbagliate.

Oltre ai problemi appena citati vi è anche chi soffre di alopecia per cause genetiche, ormonali o dopo essersi sottoposto a cure particolari.

In questo articolo tratteremo di:

  1. Rimedi contro la caduta dei capelli
  2. Quanti capelli si perdono al giorno
  3. Cura naturale per capelli

Rimedi contro la caduta dei capelli

Esistono vari rimedi contro la caduta dei capelli, uno di questi è il massaggio del cuoio capelluto. Sarebbe ottimo imparare il movimento per replicarlo durante lo shampoo e la mattina prima di spazzolare i capelli.

In commercio vi sono vari strumenti che aiutano nel massaggio come la spazzola che stimola la circolazione sanguigna per rinforzare i capelli appena nati.

È anche possibile sottoporsi a un trattamento anti caduta applicando delle fiale contenenti una molecola che agisce sull’invecchiamento precoce delle radici di cui degli esempi troviamo su www.centronordsud.it magazine da cui abbiamo tratto questo articolo. Inoltre esistono tanti tipi di integratori e anche terapie laser per aiutarci nella battaglia contro la calvizie.

Per evitare l’indebolimento dei bulbi sarebbe opportuno assumere delle giuste abitudini nella cura dei capelli: prima fra tutte non legarli spesso e – quando lo si fa – non stringere eccessivamente l’elastico; inoltre la spazzola che si utilizza dovrebbe essere in setole naturali o di cinghiale per non stressare la zona.

Assumere i giusti nutrienti attraverso una corretta alimentazione è fondamentale, ma a volte è necessario un apporto di vitamine – soprattutto B2, B4 e B5 – e integratori.

Per quanto riguarda gli alimenti da introdurre nella dieta che prevengono la caduta, i più importanti sono:

  • Broccoli, fonte di ferro
  • Agrumi, fonte di vitamina C
  • Uova, fonte di omega 3 e 6
  • Carote, ricche di vitamina A
  • Noci e frutta secca, fonti di acidi grassi e zinco e con azione antiossidante
  • Spinaci, potenti antiossidanti e preziosa fonte di vitamina A e C
  • Pollo, ricco di ferro e vitamine
  • Pomodori, che contengono Sali minerali e vitamine

Quanti capelli si perdono al giorno

La caduta dei capelli è un fattore fisiologico assolutamente normale, occorre preoccuparsi quando si nota una perdita eccessiva e se ci si accorge di avere zone della testa completamente senza.

A grandi linee, normalmente cadono tra i 40 e i 120 capelli al giorno, ma varia da persona a persona in base al numero di bulbi piliferi attivi e al loro ciclo di crescita. Gli individui con capelli fini possiedono un numero di follicoli maggiore rispetto a chi li ha più spessi e di conseguenza perdono più capelli.

Il numero giornaliero varia in base:

  • Al sesso, generalmente gli uomini ne perdono di più rispetto alle donne
  • Alla quantità di capelli presenti sulla cute
  • Allo stato di salute generale
  • Alle carenze nutrizionali
  • Al tipo di prodotti utilizzati per la cura

Cura naturale per capelli

Vi sono sostanze naturali che – se utilizzate costantemente – ridonano volume, lucentezza e robustezza al capello. La fitoterapia utilizza piante con azione astringente, droghe eudermiche e oli essenziali che stimolano il microcircolo. Si frizionano energicamente sul cuoio capelluto.

  • Olio di Nigella Sativa (Cumino Nero): ristruttura i capelli danneggiati e sfibrati nutrendo i bulbi e stimolando la microcircolazione. È sufficiente applicarlo due volte a settimana facendo un impacco, massaggiando la cute e lasciando in posa per 20 minuti.
  • Olio di oliva: dona corposità e riduce la secchezza. Versare una piccola quantità nelle mani, scaldarla e distribuirla sulle lunghezze massaggiando per farla assorbire completamente. Lasciare in posa mezz’oretta, ripetere due volte a settimana.
  • Olio essenziale al rosmarino: facilita la crescita e rende la chioma forte, sana, lucente e resistente. Lasciare in posa per 30 minuti.
  • Olio di ricino: antiinfiammatorio, antibatterico e fungicide rende il capello più resistente. Applicarlo – una volta a settimana – con dei movimenti circolari e lasciarlo in posa per un paio di ore.
  • Henné: rinforza i capelli donando spessore. È un colorante naturale, per applicarlo unire la polvere a succo di limone o aceto e lasciare riposare per otto ore. Applicare il prodotto sui capelli puliti e lasciare agire per un’ora coprendo il capo con una cuffia. Passato il tempo previsto rilavare i capelli.
  • Olio essenziale di fieno greco: viene estratto dai semi e dalle foglie della trigonella foenum graecum. Questo olio essenziale può essere aggiunto allo shampoo, rinforza i capelli, ne previene la caduta, li rende più lucenti, corposi e voluminosi. Questa pianta è un ottimo rimedio alla forfora.

Cura farmacologica

Patendo dal presupposto sempre valido di fissare una visita con uno specialista che vi indicherà la terapia opportuna al vostro problema specifico – non è mai positivo spacciarsi per esperti, potreste accentuare il disagio invece di risolverlo – analizziamo i farmaci maggiormente utilizzati contro la caduta dei capelli.

  • Finasteride: più adatto per contrastare l’alopecia negli uomini, questo farmaco agisce inibendo l’enzima 5-alfa-reduttasi responsabile dell’indebolimento del capello. Si assume per via orale, i primi risultati si notano dopo tre/sei mesi di terapia. Spesso dopo un anno il problema si ripropone, questo si deve all’irreversibilità dell’alopecia androgenetica.
  • Alfatradiol: simile al Finasteride, questo farmaco arresta la caduta dei capelli.
  • Minoxidil: questa sostanza si applica direttamente sulla cute e stimola la crescita del capello. I risultati si avranno durante il periodo di somministrazione.
  • Triamcinolone: adatto per alopecia areata, si applica per via sub-cutanea.
  • Sulfasalazina: ha effetto antiinfiammatorio e immunomodulatore, viene utilizzato per alopecia areata su base autoimmune.

Se vi è soggetti a alopecia avanzata, la terapia farmacologica è inefficace, la maggior parte di volte, è quindi consigliabile ricorrere a trattamenti alternativi di infoltimento o l’auto trapianto di capelli.

Per curare l’alopecia femminile si utilizzano farmaci da applicare direttamente sulla cute a base di progestinici, estrogeni o minoxidil.

L’assunzione di medicinali per via orale è indicata quando vi sono disturbi endocrini come l’iperandrogenismo spesso collegato alla sindrome dell’ovaio policistico. I farmaci utilizzati in questo caso sono: l’antiandrogeno spironolattone, il ciproterone o la pillola anticoncezionale.