Dove trovare armi usate in vendita

Dove trovare armi usate in vendita

I collezionisti amano comprare e vendere e a volte è soltanto il brivido della ricerca quello che li spinge. Questa cosa vale anche per chi ha la passione delle armi, ma le motivazioni possono essere tantissime. L’importante è sempre scegliere prodotti di qualità, selezionati da esperti e in ottime condizioni, perché altrimenti c’è il rischio di incidenti, ed è bene scegliere solo siti che siano in grado di offrire tutte le garanzie e le certificazioni necessarie per sapere che l’arma non sia stata coinvolta in azioni criminali.

Perché si compra un’arma usata

I motivi per scegliere una pistola di seconda mano oppure un fucile sono tantissimi. Di solito è una motivazione di origine economica che spinge gli appassionati a optare per un modello usato, perché semplicemente costa meno rispetto al nuovo e offre prestazioni identiche. In alcuni casi addirittura si trovano in commercio pistole e fucili usati con caratteristiche migliori di quelle di fabbrica, perché sono state modificate da armaioli professionisti che hanno effettuato la sostituzione di alcune componenti.

Ci sono tanti appassionati e sportivi che richiedono strumenti con performance nettamente superiori rispetto a quelle di targa. Tutte le armi da fuoco usate devono essere corredate di libretto e prive di denunce penali pendenti, il loro numero di matricola deve essere perfettamente leggibile e questo può essere garantito soltanto da siti come https://www.portalearmi.it/ che si occupano della vendita di armi usate ed effettuano direttamente la verifica di qualità. Un armaiolo professionista come intermediario, infatti, è in grado di individuare eventuali problemi e criticità e se necessario di risolverli. Così si possono acquistare armi usate assolutamente sicure.

Che tipo di armi usate si possono comprare

Si possono trovare comunemente tantissime tipologie di armi per uso sportivo e professionale, normali e semiautomatiche, ma l’acquisto ovviamente è vincolato al porto d’armi e i permessi che si hanno per determinati tipi di calibro e di prestazioni meccaniche. Per qualsiasi tipo di acquisto è necessario possedere il porto d’armi e non trovarsi in situazioni che coinvolgono limitazioni della libertà personale e denunce penali, oltre che pendenze gravi con la legge, perché altrimenti la vendita non è considerata valida e si rischiano sanzioni e conseguenze molto grandi.

Le armi usate più diffuse in Italia sono i fucili da caccia, sia quelli normali che con preparazione sportiva e quelli da gara. Questo perché molto spesso gli appassionati decidono di cambiare tipo di preda o di bersaglio e dedicarsi a volte agli uccelli o a volte alla cacciagione piccola e a quella più grande come cervi e cinghiali. Poi ci sono gli appassionati che dopo un po’ scelgono di cambiare il contenuto della vetrinetta dove, magari per anni, sono rimasti fermi fucili e pistole in condizioni perfette che faranno la gioia di altri appassionati che li hanno cercati per tanto tempo e non riuscivano a trovarli.

Molto spesso ci sono modelli che sono fuori produzione da qualche anno e che per gli appassionati sono assolutamente imprescindibili e che si trovano soltanto al mercato dell’usato. Quando si sceglie di comprare un’arma usata bisogna però anche stare molto attenti perché le sue condizioni devono essere quasi impeccabili.

Questo significa che se c’è un piccolo graffio sul calcio non è un problema, ma dettagli come modifiche sulla canna, curvatura dell’affusto e problemi con le molle vanno sempre verificati. Come in qualsiasi mercato dell’usato, anche per quello delle armi è necessario usufruire del parere di un esperto che sia in grado di effettuare una valutazione oggettiva e di un maestro armaiolo che controlli le certificazioni e effettui la compilazione obbligatoria dei moduli. Bisogna controllare che i fucili o le pistole non siano stati coinvolti in azioni criminali e che chi li chiede a sua volta abbia la fedina penale pulita e che sia il legittimo proprietario o almeno un suo erede. Capita spesso infatti che le armi usate provengano da eredità e che siano modelli rari e in condizioni perfette, che sono rimasti per anni nell’armadietto.