Ortodonzia, come si allarga il palato dei bambini?

Ortodonzia, come si allarga il palato dei bambini?

Molte abitudini e tratti genetici presenti già dall’infanzia rischiano di danneggiare la crescita dei denti permanenti. La soluzione si presenta sotto forma di trattamenti ortodontici precoci, che possono iniziare già nei bambini di appena sette anni. Questi trattamenti possono aiutare a ridurre significativamente il rischio di condizioni come denti affollati o storti e problemi alla mascella. Uno di questi trattamenti utilizza espansori ortodontici, come quelli della 3M Unitek. Che cosa sono questi apparecchi e perché sono importanti nella fase di crescita dei bambini?

I bambini che hanno un problema di morso incrociato non hanno lo spazio necessario per far crescere correttamente i denti permanenti, e lo stesso vale per quei bambini che hanno il palato stretto. Gli espansori del palato sono piastre cementate posizionate sul tetto della bocca del tuo bambino per allargare la mascella e creare più spazio. Funzionano sul principio che le strutture ossee nei bambini e nei preadolescenti sono ancora nella loro fase di crescita e quindi più suscettibili ad allargarsi facilmente.

Vediamo, quindi, in che modo agiscono questi dispositivi e quali sono i risultati a cui possono portare anche nel breve periodo.

Cosa sono gli espansori ortodontici e a cosa servono?

La forma dell’espansore mascellare dipende dalla struttura della mascella del singolo paziente e quindi è realizzata su misura per completare la forma naturale.

Il dispositivo è composto da due lati separati uniti da una vite al centro. Una volta cementato all’interno della bocca, sarà compito del paziente (se adulto) o del genitore girare quella vite usando una chiave speciale come indicato dall’ortodontista. La leggera pressione creata con questo serraggio sposterà le ossa e alla fine creerà lo spazio necessario. La stabilizzazione del cambiamento richiederà di lasciare la piastra in posizione per alcuni mesi.

A seconda dell’età del bambino e della forma del suo palato, l’ortodontista suggerirà una particolare tipologia e modello di apparecchio. Quello rimovibile, ad esempio, di solito viene consigliato in caso di espansione minima, funzionando in modo simile a un fermo ma bisogna serrare la vite una o due volte al giorno.

Invece, il dispositivo fisso, è il modello ideale per un trattamento più approfondito. Viene fornito con una vite centrale e rami che sono incollati ai molari della mascella superiore. Esistono tre tipi di espansori fissi, vale a dire: Irace, Quad elica ed Espansione Haas.

Quando si ha bisogno di questo apparecchio?

L’ortodontista potrà suggerire un’espansione mascellare per il bambino in caso di denti impattati, si tratta di quella condizione che si verifica quando il dente permanente rimane intrappolato all’interno della gengiva a causa di un palato stretto e si muove nella direzione sbagliata, causando un dolore estremo.

Altro caso in cui si ricorre all’espansore è quello dei denti affollati. Infatti, un palato stretto costringe anche i denti a stringersi, portandoli a raggrupparsi, sovrapporsi o inclinarsi.

Infine, altra condizione che porta all’applicazione di questo tipo di apparecchio è quella dei morsi incrociati, vale a dire quando i molari superiori mordono i molari inferiori. Questa particolare condizione può provocare malattie gengivali e scheggiatura dei denti.

Il dispositivo dovrebbe essere utilizzato durante la prima età della vita di un bambino, e in genere nei bambini di età compresa tra 8-12 anni.

I risultati portati da un espansore palatale, sostiene dentalpharma, sono significativi anche in poco tempo, permettendo così di migliorare la salute orale del paziente e la sua postura linguale.

Questi dispositivi sono dolorosi? Se sono applicati in tenera età, non fanno male, poiché non c’è osso nella mascella superiore, consentendo un’espansione efficace. Tuttavia, il bambino potrebbe sentire una leggera pressione per alcuni secondi durante la rotazione della vite.

Affidarsi a un espansore del palato per allargare il tetto della mascella dei bambini assicurerà che cresca con un posizionamento dei denti più sano.