Svegliarsi una mattina e ritrovarsi indebitati con Equitalia: un incubo che per 1 italiano su 3 è diventato realtà

Svegliarsi una mattina e ritrovarsi indebitati con Equitalia: un incubo che per 1 italiano su 3 è diventato realtà

17 milioni è il numero di italiani che attualmente contrae debiti con la famosa Agenzia delle Entrate Riscossioni. Il debito comincia con una dimenticanza, come il mancato pagamento del bollo auto, le imposte comunali o qualche conto da saldare con Inps e Inail; si accumula nel tempo diventando cartella esattoriale e poi sfocia nel sovraindebitamento. Uno scenario pessimista, certo, che però vale la pena di tenere in considerazione: sono numerosissime le famiglie che nell’ultimo anno sono cadute in povertà a causa dei debiti con l’Agenzia delle Entrate. Le statistiche dell’Istat ci dicono che dal 2019 al 2020 la quota dei poveri in Italia è aumentata di 1 milione di persone. E il saldo complessivo di questi 17 milioni di italiani, travolti da troppi debiti, è spaventoso: 955 miliardi di euro di debito con lo Stato.

Debiti Equitalia: come risolvere la situazione?

Se ritieni che i debiti accumulati con Equitalia non siano dovuti, allora è tuo diritto evitare l’indebitamento facendo un’apposita richiesta per l’annullamento del debito. Per svolgere questa procedura devi innanzitutto assicurarti che l’importo che ti è stato reclamato non sia dovuto. Come si può fare? Devi rivolgerti ad uno specialista di analisi tributaria. Ma qual è la caratteristica di un importo non dovuto? Il tuo debito può essere errato in questi casi:

  • è frutto di calcoli sbagliati: capita spesso che Equitalia sbagli il calcolo degli importi dovuti, finendo per imputare delle somme sovranumerarie;
  • è caduto in prescrizione, ovvero è scaduto: probabilmente la notifica è arrivata fuori tempo massimo, ciò significa che il tuo debito può essere annullato. In questo caso si parla delle cosiddette ‘cartelle pazze‘, ovvero debiti decaduti che non devono più essere estinti. Ma attenzione, non è così facile capire quando un debito sia prescritto: ogni importo ha una sua soglia di prescrizione.

Ha senso risolvere con il saldo a stralcio?

Il saldo a stralcio (o saldo e stralcio) è una sorta di accordo tra debitore e creditore che permette di estinguere il debito in maniera immediata, versando una somma concordata (non tutta quella che si deve al creditore, ma di solito una buona parte). Questo metodo consentirebbe di fatto di patteggiare con l’agenzia delle Entrate, ottendendo una cancellazione dei debiti equitalia. Ma pensateci bene: avere debiti con Equitalia non significa semplicemente avere debiti con il vicino di casa. Intavolare una trattativa con l’Agenzia della Riscossione implicherebbe trovare degli intermediari, e i semplici funzionari di Equitalia non possono permettersi diritto di veto sui vostri debiti. Ne risulta che una trattativa di saldo a stralcio con Equitalia è praticamente impossibile. Come fare quindi?

La pace fiscale 2021

Lo Stato aveva in tal senso provveduto ad emanare alcune leggi per favorire l’estinzione dei debiti dei piccoli creditori, con una manovra detta di Rottamazione, che prevedeva l’abbandono degli interessi e la rimessa in campo (rottamazione, appunto). Proprio in virtù di questo, ad oggi le ultimissime notizie del sole 24 ore ci informano di un ritorno ad una pace fiscale 2021. Da qualche giorno è stato messo infatti in vigore il Decreto Sostegni, in base al quale, grazie alla pace fiscale 2021, è previsto:

  • un condono delle cartelle, per il decennio 2000-2020, fino a cinquemila euro per chi possiede un reddito massimo di 30.000 euro;
  • una proroga della scadenza per i pagamenti da effettuare in base ai precedenti decreti di rottamazione ter e saldo a stralcio, che potranno essere pagati fino al 30 novembre 2021;
  • le cartelle notificate dal 1/09/2020 al 31/12/2021 andranno pagate fino ad un massimo di 150 giorni dalla notifica.

Per chi avesse ulteriori dubbi e volesse approfondire la questione, consigliamo di dare uno sguardo al link seguente: https://www.legge3.it/debiti-equitalia-come-uscirne-e-ripartire-pulito/. Qui troverete delle proposte da parte di specialisti finanziari per la presa in carico della situazione dei debiti con Equitalia e la giusta procedura per uscire dal sovraindebitamento.